Obiettivi formativi specifici: nel corso saranno sinteticamente tratteggiati gli elementi geologici salienti della penisola

italiana fornendone il quadro d'insieme. Seguirà l'inquadramento generale delle Alpi, delle Alpi calcaree meridionali e

dell'Appennino settentrionale con la descrizione delle successioni stratigrafiche e dei principali elementi strutturali nei

vari settori.


Lineamenti del corso

Alpi meridionali

In questo dominio particolare attenzione sarà data alle successioni vulcano-sedimentarie tardo paleozoiche e mesozoiche

dei settori orobico, brembano, camuno e del Trentino occidentale (Val Rendena). Oggetto di studio saranno i principali

bacini intramontani permiani: il bacino Orobico, i cui depositi affiorano estesamente tra la Valsassina e la val Brembana e

il Bacino di Collio, esteso dalla Valcamonica alla Valle del Fiume Chiese.

Le successioni tardopaleozoiche, triassiche e terziarie dell'area lombarda interessate maggiormente dalle deformazioni

alpine saranno esaminate nei settori lariano, brembano e bresciano. I fenomeni connessi al rifting giurassico saranno

esposti oltre che nelle zone lariane e bresciane anche in quelle del trentino occidentale.


Appennino settentrionale

Alcuni transetti effettuati nel settore vogherese - piacentino - parmense consentiranno la visione, oltre che delle

caratteristiche sedimentarie delle successioni osservate, anche dei fenomeni di appilamento, della strutturazione polifasica

e dell'entità delle traslazioni delle differenti unità stratigrafico - strutturali.